> “In mutande ma vivi” … finito il bunga-bunga si rivestono? >

sabato 12 febbraio 2011

“In mutande ma vivi” … finito il bunga-bunga si rivestono?



ferrara_nudo

“In mutande ma vivi” … evidentemente la serata è finita e finalmente i partecipanti hanno deciso di rivestirsi! Veder girare persone in mutande ai bunga-bunga di Harcore sembra un impresa, da quello che si è capito dalle intercettazioni!

La squallida iniziativa di Giuliano Ferrara (in sostegno del premier e contro i moralisti comunisti) è andata avanti nonostante le critiche e le ironie di molta gente … 1500 i presenti sul palco del Teatro del Verme, a Milano (circa un decino dei presenti al PalaSharp, la scorsa settimana per Saviano) e assoluzione totale per Silvio Berlusconi … anche se ancora non capisco come si possa assolvere una persona solo perchè “l’ha giurato sui propri figli” … magari un processo sarebbe più giusto, no eh?

Il fido Ferrara ribadisce i contenuti del padrone "ha peccato come pecca ogni essere umano", con la sola differenza che quello è il presidente del Consiglio e non un coglione qualunque  e parlando della magistratura “confonde le inclinazioni naturali con i reati"come se andare con le minorenni fosse “inclinazione naturale”

"E' stato un errore quello di Berlusconi, di telefonare alla questura ma ci hanno fatto sopra una battaglia puritana. E' stata una telefonata di cortesia. Ci è stato costruito addosso un romanzo per entrare nelle vite degli altri, e siccome ogni uomo ha un punto debole, e loro lo sanno, spiano e guardano dal buco della serratura. Cosa ne stiamo facendo del diritto, della privacy?", perchè è prassi normale che il presidente del Consiglio (in persona) chiami la questura (compito che non gli spetta come lo stesso Berlusconi ammise lo scorso ottobre, ma dopo la figuraccia cambiò versione - qui il video) per fare uscire (non a caso l’ accusa di concussione, che già questa basterebbe per far dimettere qualunque leader Europeo) una ladra senza permesso di soggiorno e oltretutto minorenne … minorenne che da quello che è stato appurato nelle intercettazioni è stata più volte nella residenza privata del premier … bonifici (accertati) di migliaia di euro, regalini ect ect

Poi parla del premier come di un latin lover d’altri tempi "le ragazze gli si affollano intorno, perché lui è sorridente, sono cresciute col mito di quest'uomo che ha creato la tv e che è sempre generoso con tutti, quindi lo è stato anche con loro", e su questo gli dò pienamente ragione, chi non lo amerebbe? Sicuramente lo ama e lo stima molto Sorcinelli Alessandra che ha percepito dal conto privato di Berlusconi Silvio, 115 mila euro (in un anno) per “prestito infruttifero” … e solo per la cronaca, la ragazza è disoccupata … un prestito di generosità … che uomo di cuore!!!

E ricordando il suo amore smisurato per un delinquente come Bettino Craxi "Rubò per il partito ma non per se stesso", lancia un appello diretto proprio al presidente del Consiglio "Lo rivoglio com'era nel '94, libertario, creativo e non ingessato. Che va in televisione accettando il contraddittorio. Perché Berlusconi non è Breznev".

Certo passare dal Family Day a difendere i bunga-bunga di Berlusconi … il passo è breve!





 

Nessun commento:

>