> Ennesimo attacco hacker al sito della Camera >

domenica 13 febbraio 2011

Ennesimo attacco hacker al sito della Camera



http://www.giornalettismo.com/r/683x250c/2011/02/salva.jpg

Ennesimo attacco hacker ai siti del governo, dopo quello della scorsa settimana, ribattezzato Operation Italy , nuova “offensiva informatica”, attribuibile al gruppo Anonymous (gli attivisti che “difendono” WikiLeaks), come si può leggere in questo comunicato … attualmente il sito www.camera.it risulta ancora “down”.

 

Aggiornamento, ore 13.28 : in questi ultimi minuti il sito sembra tornato online

 

 image

Il comunicato recita:

 

Cittadini del mondo,

Presto Anonymous colpirà ancora.

Siamo determinati a continuare la nostra protesta.

Anonymous rappresenta la voce delle persone,che si è chiaramente ed in più occasioni espressa contro l'attuale governo Italiano.

Gli italiani meritano qualcosa migliore di Berlusconi e la sua classe politica.

Il partito attualmente al governo in Italia oppone manifestamente tutto ciò che Anonymous considera essenziale:

libertà di stampa(anche a mezzo televisivo) e un'internet accessibile senza restrizioni e censure sono solo alcuni dei diritti fondamentali che Anonymous richiede siano rispettati unitamente alla rimozione della tassa Bondi/SIAE ed alla cessazione dell'offuscamento di thepiratebay.org da parte degli ISP Italiani.

Non siamo disponibili ad accettare condizioni o a prefissare scadenze per la nostra protesta;

essa durerà finchè le nostre richieste non saranno riconosciute e soddisfatte senza riserve da parte del governo.

Il fatto che il governo stia tentando con ogni mezzo a sua disposizione di ostacolare e negare ai cittadini l'accesso a internet(decreto Pisanu,legge Romani,tassa Bondi/SIAE) e quindi alla libera fonte di informazioni che essa dovrebbe rappresentare per chiunque è deprecabile.

Berlusconi modifica regolarmente leggi e ne crea di apposite a suo piacimento con l'unico e palese scopo di proteggere se stesso e di tutelare il suo impero commerciale,dimostrando totale disinteresse riguardo al benessere dei suoi concittadini. Persone in tutta italia condannano il suo comportamento privato(sesso a pagamento con ragazze minorenni,in ripetute occasioni),ritenuto incompatibile con la carica politica che attualmente ricopre.

I cittadini italiani residenti in italia ed all'estero non sono affatto divertiti dai patetici tentativi del suo esecutivo di rimanere al potere.

Noi NON siamo terroristi,non ci piace la violenza nè la supportiamo,il rovesciamento delle istituzioni NON è il nostro scopo.

Noi richiediamo semplicemente che i NOSTRI diritti siano rispettati;

uno dei diritti sopra menzionati è la possibilità di essere guidati e governati da un Presidente del consiglio il cui unico interesse sia

servire i cittadini e lo stato.

Noi siamo Anonymous

Noi siamo Legione

Noi non perdoniamo le ingiustizie

Noi non dimentichiamo la libertà

Aspettateci---sempre---

 

Fonte





 

Nessun commento:

>