> Ruby mente: ecco il video che la inchioda - riproponiamo dopo la censura di Mediaset >

mercoledì 26 gennaio 2011

Ruby mente: ecco il video che la inchioda - riproponiamo dopo la censura di Mediaset



Ruby mente: ecco il video che la inchioda - riproponiamo dopo la censura di Mediaset

Dunque, vediamo. O Ruby mente. O Ruby si è davvero creata una vita parallela. O più semplicemente segue il piano che gli avrebbe suggerito il Premier: "Inventa cazzate, devi sembrare pazza, che poi io ti copro d'oro". In ogni caso mi chiedo, perché le parole di questa ragazza - ma solo quando scagionano "Papi Silvio" dalle accuse di bunga bunga e prostituzione minorile - vengono prese come oro colato? Perché non riceve lo stesso trattamento della escort Nadia Macrì - "la ballista" - massacrata da giorni dai media vicini al Presidente del Consiglio?

Credo che la risposta vada ricercata in quegli stessi motivi che hanno spinto il Presidente del Consiglio italiano - in quella notte di fine maggio - a chiamare la Questura della Repubblica di Milano per far immediatamente rilasciare quella minorenne marocchina, costi quel che costi: a Ruby va dato tutto il supporto possibile, Ruby non deve parlare, se parla è finita.

Update: rapidi come squali, pensate, Mediaset c'ha messo meno di 12 ore per far bloccare il video su Signorini e le menzogne di Ruby (che ora vedete lassù, pubblicato via blip.tv). Un gigantesco potere mediatico, finanziario e politico che non permette la condivisione di alcuni secondi di programma televisivo - una conferma, non una novità - beh, dovrebbe far riflettere.

[Video: grazie all'amico Potacchione]

 

 

 

Fonte Articolo





 

Nessun commento:

>