> Cosa dicevi, Pier? >

domenica 23 gennaio 2011

Cosa dicevi, Pier?




Pierferdinando Casini, 29 novembre 2005:

Adesso io qui ci metto la faccia, non mi tiro indietro ... non credo a chi dipinge gli amministratori siciliani come burattini o burattinai nelle mani della mafia.
Pierferdinando Casini, 6 febbraio 2006:
Cuffaro è una persona onesta ... Mi assumo la responsabilità di considerarlo a tutti gli effetti innocente.
Pierferdinando Casini, 7 febbraio 2006:
Per me Cuffaro è una persona onesta, ho fiducia in lui. Mi assumo la responsabilità di ritenerlo una persona onesta. Quando e se verrà dimostrata una cosa diversa, vorrà dire che mi sbagliavo.
Pierferdinando Casini, 23 febbraio 2006:
Nei confronti di Cuffaro è stata scatenata un'aggressione mediatica. Bisogna essere rigorosi. Noi non faremo sconti: a parte Cuffaro, in Sicilia non ricandideremo nessun inquisito.
Pierferdinando Casini, 26 gennaio 2008:
Sono certo che tra qualche mese, quando Cuffaro sarà assolto da tutte le accuse, tanti sciacalli di queste ore saranno in prima fila a chiedergli scusa.
Pierferdinando Casini, 15 febbraio 2008:
I partiti devono assumersi la responsabilità delle scelte, noi ce le assumiamo. Cuffaro credo abbia subito una vera e propria persecuzione giudiziaria.
Pierferdinando Casini, 16 marzo 2008:
Su Cuffaro mi assumo la responsabilità delle mie scelte, ma mi oppongo fermamente all'idea che che debba essere la magistratura a fare le liste elettorali. Se fosse così oggi Andreotti sarebbe ai lavori forzati, e non in Parlamento.
Pierferdinando Casini (video), 31 marzo 2008:
Santoro: "Siccome lei ha garantito per Totò Cuffaro, se le cose si mettessero male da un punto di vista giudiziario, sarebbe anche lei a trarne delle conseguenze?". Casini: "Beh, questo è ovvio ... mi assumo la responsabilità politica, l'ho detto davanti al Paese".

____________________________________

[Totò Cuffaro si trova in carcere: è stato appena condannato in via definitiva per favoreggiamento aggravato a Cosa Nostra e non è più Senatore. Ed è stato proprio Pierferdinando Casini, leader Udc, a portarlo in Parlamento, nel 2006 come nel 2008, nonostante le gravissime accuse che già pendevano sul capo di Totò. E ora?].

 

da Non leggere questo Blog!

 

 

Vedi anche:

Cuffaro, Cassazione conferma condanna a sette anni per fatti di mafia




 

Nessun commento:

>