> Calendario alla “padana”: spariscono 25 aprile e 1° maggio >

martedì 4 gennaio 2011

Calendario alla “padana”: spariscono 25 aprile e 1° maggio



http://www.repubblica.it/images/2011/01/04/194632329-ea4abcb9-a8d9-46a3-aa1c-9c232ae67509.jpgBarbara Degani, presidente della Provincia di Padova, con il calendario della befana

Polemiche sul calendario regalato dalla Provincia di Padova ai bambini del territorio … se da un lato abbondano filastrocche, poesie (rigorosamente in Veneto), immagini e ricorrenze strettamente legate alla “cultura Veneta”, spariscono d’incanto due feste simbolo della nostra nazione … e precisamente il 25 aprile e il 1 maggio

A segnalare l’assurda censura padana è stato l'amministrazione comunale di Solesino che ha rispedito al mittente i calendari, giudicati di poco gusto "Può andar bene anche fare un calendario che si richiama all'identità veneta, come ha fatto la Provincia; ma mi pare sia una contraddizione citare la festa della Repubblica e non ricordare le altre due feste. Abbiamo così deciso di non distribuirlo perché lo consideriamo diseducativo. Non trattando queste due feste può far sembrare ai ragazzi che siano minori".

Nel calendario possiamo invece trovare date importantissime come quella del 28 febbraio, il "Bati marso", una mezza specie di Capodanno veneto, o il 25 marzo, la "terza edizione della Festa del Popolo veneto"  … eventi d’ importanza mondiale direi!!!

 

http://download.kataweb.it/mediaweb/image/brand_mattinopadova/2011/01/04/1294134741746_06.jpgIl 25 aprile è solo Pasquetta e San Marco

http://download.kataweb.it/mediaweb/image/brand_mattinopadova/2011/01/04/1294134742008_07.jpgA maggio c'è la festa della mamma ma non quella dei lavoratori

 

Io capisco l’intento di "non far dimenticare le nostre origini più profonde", ma qui mi sembra che l’unico obiettivo di questa gente sia far dimenticare quelle Italiane … di origini!

 

 

Foto da Il Mattino di Padova





 

Nessun commento:

>